Zona relax in legno

Le piscine tradizionali sono tutte uguali… quel “simpatico” bordo esterno da 30 cm proprio non si può digerire!

Fare una piscina è un po’ come scegliere una automobile. Prima la marca, poi il modello e alla fine gli accessori.

Ed anche il bordo esterno fa parte degli elementi esterni. Le piscine tradizionali, tutte (o quasi) rivestite in pvc azzurro, hanno un bordo in pietra / cemento stampato di 30 cm. Tutte uguali e tutte brutte.

 

Cosa ne diresti di un bordo fatto con lo stesso materiale della piscina: sabbia di quarzo naturale.

L’effetto finale è una vera spiaggia che entra nell’acqua.

La dimensione del bordo può essere variabile, partendo dai 40 – 50 cm fino arrivare allo spazio di fronte al bagnasciuga. Lì è proprio l’area adatta per costruire una zona prendisole che diventa la tua spiaggia personale.

E’ chiaro che si possono utilizzare altri materiali che ben si sposano con il quarzo naturale.

Molto frequentemente viene realizzata una “terrazza” in legno, che può avere varie funzioni. Oltre che da prendisole, anche per il ristoro.

Quindi zona aperitivi, o salottino esterno, o anche con tavolo per una romantica cena a bordo piscina.

E’ possibile comunque usare la propria creatività, o quella del progettista. La quantità di materiali e soluzioni presenti sul mercato sono moltissime.

Partendo dai vari tipi di legno, si passa per molte tipologie di pietre, finendo con il rivestimento di ciottolo naturale.

Poi si può usufruire di soluzioni più tecnologiche, come cemento stampato a roccia naturale, oppure rivestimenti in gres porcellanato.

Grande spiaggia, gran relax!