HAMMAN

Il bagno turco ha origini antichissime, furono infatti gli egiziani a scoprirne gli effettivi benefici del bagno di vapore.

I benefici di questa terapia sono molti: contrasta la cellulite, migliora la circolazione attraverso l’alternanza del caldo e del freddo, attenua il dolore articolare, contrasta le malattie infettive, cura il raffreddore, acne, dermatiti e dolori reumatici vengono contrastati dal bagno turco, ci aiuta a mantenere il peso e rimanere in forma, ma soprattutto ci aiuta a ridurre lo stress.

Le giornate sono sempre più piene di impegni e non troviamo mai il tempo da dedicare a noi stessi. Ecco che combattere lo stress, purificare il corpo, liberare la pelle e le vie respiratorie dalle impurità e ridurre le adiposità è diventata un’esigenza giornaliera di tutti noi. Con il bagno turco questo è possibile e senza fatica, anche a casa propria nel massimo relax.

Frequenza. Ovviamente per vedere qualche risultato non lo si deve fare una volta all’anno, ma neanche tutti i giorni, diciamo che per riscontrare dei buoni risultati, come in ogni altra terapia o ginnastica, sarebbe corretto due-tre volte a settimana, con una seduta di 15 minuti. Anche in questo caso ognuno di noi ha una sopportazione e una tolleranza allo stress diversa.

Quando farlo. L’ideale è la sera prima di cena. Dopo una giornata intensa di lavoro, al rientro a casa, trovare il piacere di un abbraccio di calore è il massimo. Prima della seduta è opportuno frizionare il corpo con un guanto di crine per eliminare le cellule morte e consentire una maggiore dilatazione dei pori. Durante la seduta stare sdraiati aiuta la circolazione sanguigna.